Carbossiterapia

Doniamo nuova tonicità alla pelle

carbossiterapia contro gli inestetismi della pelle praticata nello studio di medicina estetica ernesto ferrara

 

Cos’è la Carbossiterapia?

Con il passare degli anni la nostra pelle appare più rilassata e meno elastica e compaiono i primi indesiderati inestetismi: rughe, smagliature e buccia d’arancia. Oggi possiamo limitare e ritardare l’insorgenza di questi spiacevoli effetti del tempo grazie ad un metodo di recente introduzione in Medicina Estetica: la Carbossiterapia.

Questo trattamento trae le sue origini dalle cure termali effettuate in Francia intorno agli anni ’30. Consiste nella somministrazione di anidride carbonica per via transcutanea mediante macchinari e metodologie adeguate ai fini di incentivare l’attività cellulare e il microcircolo.

Il gas, iniettato mediante piccoli aghi, determina un’azione antiaging e migliora la rigenerazione cellulare stimolando l’attività cellulare e il flusso sanguigno.

Grazie a questo processo potrai ottenere una pelle tonica e compatta, dall’aspetto più giovane e levigato, e avrai visione immediata del risultato nelle zone in cui effettuerai il trattamento.

Cosa possiamo trattare con la Carbossiterapia?

La Carbossiterapia grazie alla sua duplice azione, riabilitativa della microcircolazione e lipolitica, può essere utilizzata sia per ringiovanire il volto e trattare aree che rivelano il passare degli anni come il doppio mento e il décolleté, sia per eliminare i cuscinetti della cellulite e rassodare l’addome eliminando antiestetiche smagliature.

Ho consigliato la Carbossiterapia a diverse pazienti che accusavano pesantezza alle gambe e ritenzione idrica, in modo particolare nel periodo della menopausa. Queste pazienti avevano fatto ricorso a massaggi, farmaci e integratori ottenendo risultati temporanei e vedendo insorgere nuovamente il problema a distanza di breve tempo. Grazie alla Carbossiterapia invece sin dalla prima seduta hanno potuto apprezzare un miglioramento sia estetico, per via della riduzione di smagliature e cellulite, sia fisico, per via della riduzione della sensazione di peso alle gambe.

Come agisce la Carbossiterapia?

Questa metodologia è particolarmente efficace perché utilizza un principio naturale: la produzione fisiologica di anidride carbonica da parte dell’organismo e la sua diffusione alle cellule mediante la circolazione sanguigna. Iniettando il gas localmente con aghi sottilissimi si provoca una vasodilatazione locale che consente al sangue di scorrere più velocemente anche nei capillari che si erano leggermente chiusi, che permette ai tessuti di ricevere maggiori quantità di ossigeno e  che fa sì che le tossine e il grasso siano ridotti.

Le pazienti che hanno fatto ricorso alla carbossiterapia sono tutte molto soddisfatte perché il trattamento non è invasivo e anche se gli aghi possono causare un po’ di fastidio, la pazienza è ripagata da risultati visibili e duraturi. Maria ad esempio, che aveva provato massaggi, cavitazione e pressoterapia, mi scrive “finalmente ho trovato la soluzione alla mia cellulite, senza perdere tonicità alle gambe e riscontando un notevole miglioramento alla circolazione”. Federica, dopo un intero ciclo di trattamento mi ringrazia dicendomi che grazie al trattamento che ha ridato tono alla pelle in zone in cui iniziava a notare un certo rilassamento cutaneo “… ho ritrovato sicurezza e serenità e ho riacquistato fiducia in me stessa…”

Ridiamo tonicità alla pelle

La forza della carbossiterapia risiede nel suo garantire risultati apprezzabili sin dalle prime sedute che possono essere mantenuti nel tempo grazie ad una dieta adeguata, all’esercizio fisico e alla cosmesi domiciliare. Essa inoltre è solitamente ben sopportata dai pazienti,  le sedute non richiedono anestesia e non sono invasive, ma i trattamenti vanno effettuati da un medico e con macchinari e prodotti autorizzati dal Ministero della Salute.

Se ne hai sentito parlare ma non sai se questo tipo di trattamento può esserti utile puoi richiedere un primo appuntamento gratuito e senza impegno. Potrai così farti un’idea più chiara e trovare le risposte ai tuoi dubbi e una soluzione ai tuoi problemi.

Ti garantisco massima chiarezza sui risultati che potrai ottenere, un colloquio accurato e, qualora tu decidessi di ricorrere a questo trattamento, l’utilizzo sia di macchinari che di prodotti certificati e autorizzati.

Contattami subito, soprattuto se hai già provato altre soluzioni e hai ottenuto scarsi risultati. Ti aspetto!

Contattami subito

Domande Frequenti

La Carbossiterapia presenta rischi?

Alla fine di un trattamento di Carbossiterapia è possibile che si manifestino piccoli ematomi o rossori che si riassorbono in pochi giorni. Non esistono particolari rischi poiché l’anidride carbonica iniettata è atossica e si scioglie nel sangue senza formare emboli. Tuttavia è necessario accertarsi che il medico abbia la preparazione adeguata ad effettuare il trattamento e che il macchinario utilizzato sia certificato e autorizzato dal Ministero della Salute.

Quanto dura un trattamento di Carbossiterapia?

La durata media delle sedute di Carbossiterapia è di circa 30 minuti, anche se il tempo può variare in funzione della patologia e dell’area da trattare.

Posso effettuare altri trattamenti di Medicina Estetica se sto seguendo un ciclo di Carbossiterapia?

Assolutamente si. Abbinando la Carbossiterapia con filler, peeling o biorivitalizzazione è possibile ottenere risultati più duraturi.

A quali pazienti la Carbossiterapia è sconsigliata?

Pur non presentando particolari effetti collaterali la Carbossiterapia è controindicata durante gravidanza e allattamento e in caso di infarto acuto o serie malattie renali. Per tale motivo durante la visita conoscitiva con il medico è necessario informarlo in modo puntuale della nostra storia clinica.

Richiedi un consiglio o un primo appuntamento gratuito!

  • Maria

    Meno rughe grazie ai filler di acido ialuronico.

    Prima di provare i filler di acido ialuronico non credevo che mi sarei mai convinta a ricorrere alla medicina estetica. Eppure il tempo ha iniziato a lasciare i suoi segni anche sul mio viso. Così, su suggerimento di un'amica, mi sono rivolta al dott. Ferrara e oggi non so come ringraziarli entrambi. Ho seguito un ciclo di sedute con l'applicazione dei filler all'acido ialuronico. Ho ritrovato una nuova giovinezza nel mio viso. Non ho eliminato tutte le rughe, sarebbe poco naturale, ma ho ridotto quelle che rendevano meno piacevole la mia espressione. Che dire... ancora grazie!
    Maria
  • Francesca

    Fili bioristrutturanti: un sorriso ritrovato!

    A soli 40 anni ho cominciato ad accusare un leggero cedimento degli zigomi. Quando mi guardavo allo specchio non riconoscevo più la mia espressione: sembravo più triste. Dopo qualche ricerca su internet e dopo essermi confrontata con qualche amica ho deciso di ricorrere alla Medicina Estetica. Inizialmente ero un pò scettica, ma non riuscivo più ad accettare il mio aspetto. Mi sono rivolta al dott. Ferrara il quale mi ha informato sul trattamento richiesto e mi ha illustrato in modo chiaro e preciso i benefici e gli eventuali rischi. Grazie alle sue rassicurazioni ho deciso di ricorrere al trattamento con i fili bioristrutturanti e ho finalmente ritrovato il mio sorriso! Perfettamente soddisfatta!!!
    Francesca